Donatellum simil Porcellum ?

Finalmente è stata gettata la maschera. La Giunta di Vincent Coppola è diventata orfana di Donatellum sul quale si sta coagulando l’interesse di molti. Vecchi scarponi, nani, giocolieri, brave persone e soprattutto clown. Insomma un patrimonio umano da non disperdere e proprio perché “patrimonio” andrebbe protetto come i trulli di Alberobello dall’Unesco. Fatta questa debita premessa e alla luce degli ultimi accadimenti, si comprende in maniera molto più nitida cosa accadrà a Triggiano nei prossimi mesi. Al Piddì questa volta non intendiamo dedicare spazio soprattutto perché il giovane Adolf con le sue truppe di occupazione ha spaccato il centrosinistra. Dunque la sua coalizione non godrà dell’appoggio dei nipotini di Vendola poiché Cassano quando sente citare Adolf gli vengono i conati di vomito. Tant’è che l’altra sera si pensava che fosse stato colpito dal virus influenzale, e invece no, qualcuno aveva pronunciato il nome del nemico numero uno. Quello da abbattere. Del resto, come sottolineato dal segretario cittadino del Pd Stefano Campobasso di ritorno dall’udienza con Papa Francesco per questi fatti, a proposito della coalizione con le liste di Alì Bubbà e i suoi 40 amiconi, ha detto che al momento nulla è ancora scritto su carta. Per la serie: non è stato siglato ancora alcun patto con i Lanzichenecchi. Campobasso lo ha sottolineato quasi volesse marcare il territorio di un partito sul quale ci si appresta a mettere le mani, a meno che non venga sconfessato tra qualche giorno dai vertici del partito stesso, ovvero quelli che non si vedono ma si sentono e che chiameremo per queste ragioni “entità”. Tornando al nostro ragionamento, il Donatellum si appresta a prendere corpo in tutte le sue poliedriche sfaccettature. Il debutto ufficiale del coacervo trasversale è previsto per fine mese. Pezzi di destra, anzi ossa, frattaglie di centro e rimanenze di sinistra, sarebbero pronti a sferrare l’attacco ai cingolati di Adolf che ha dichiarato per Triggiano lo stato di emergenza sanitaria. Donatelli da buon commercialista si è fatto due conti due. Oltre al direttorio composto da Schino, Del Medico e il Cardinal Rino Milillus incoronato re di Borgonuovo, l’effetto transumanza sta dando buoni risultati e quindi sul carro cominciano a salire in molti. Ma c’è un aspetto non da poco da considerare, poiché nella Santa Barbara del Donatellum c’è anche un’azienda locale che opera nel campo della grande distribuzione con al seguito un cospicuo numero di lavoratori ai quali è stato già impartito l’ordine. Se riesce a chiudere l’affare anche con l’impresa della munnezza che fa di necessita virtù, il gioco potrebbe essere quasi fatto. Potrebbe anche godere dell’appoggio di molti dipendenti comunali esclusi dai benefici delle posizioni organizzative e quindi, mattone dopo mattone, lastricare la strada verso il successo. Il nodo di questo schieramento sta tutto nel dna, nelle persone che vi partecipano oltre che dei propositi. La linea di separazione tra il vecchio e il nuovo, che poi dovrebbe essere l’elemento distintivo, è molto labile e sottile. In analogia con le truppe che si arrendono e che si consegnano al nemico/amico. La storia di questo paese insegna che a Triggiano erano tutti fascisti e subito dopo diventarono tutti democristiani salvo quale eccezione molto rara. E allora, di cosa stiamo parlando ? Vorrei tendere una mano a Donatellum che rischia di trasformarsi in Porcellum partendo da una metafora: ci sono salsicce e salsicce, quelle con i conservanti e quelle con carne fresca. E dunque se proprio segnale di novità ci deve essere la proposta sarebbe quella di non candidare gente che alle spalle ha più di un mandato amministrativo vecchio o nuovo che sia a qualsivoglia titolo. Niente ex consiglieri o ex assessori. Via libera a volti nuovi. Soltanto in questo modo Donatellum potrà dimostrare volontà di cambiamento. Diversamente dovrà fare non poca fatica a spiegare agli elettori la differenza tra chi ci ha governato e chi ci governerà, semprechè qualcuno non gli faccia già notare che le pedine sono sempre le stesse. E ancora più voraci.

 

Annunci