La Presidenza del Consiglio stanzia 10 mln di euro per la tragedia ferroviaria. Il vicesindaco Daniele Volpe a Roma al tavolo tecnico con i sindaci della provincia 

Dieci milioni di euro. E’ il fondo straordinario stanziato dalla Presidenza del Consiglio in favore delle vittime della tragedia ferroviaria del luglio scorso sulla linea Andria-Corato che provoco’ la morte di 23 persone e il ferimento di una cinquantina di passeggeri. Tra questi anche una triggianese attualmente  ricoverata a causa delle gravi lesioni riportate nell’incidente. Le sue condizioni di salute sono in lenta ripresa ma altrettanto lunga sara’ la fase riabilitativa in strutture ospedaliere extraregionali.  Questa mattina a Roma si e’ svolto un incontro tecnico alla presenza dei rappresentati del Ministero della Salute e del Ministero dell’Interno al quale hanno partecipato i sindaci della Provincia di Bari. Per il Comune di Triggiano e’ intervenuto il vicesindaco Daniele Volpe. Il fondo stanziato in via straordinaria dalla Presidenza del Consiglio va ad aggiungersi, anche se non direttamente collegato, al risarcimento  il cui iter e’ stato attivato all’indomani della tragedia attraverso la societa’ Ferrotramviaria. Nel corso dell’incontro e’ stata definita la operativita’ del tavolo tecnico che nel prossimo incontro dovra’ stabilire criteri e priorita’ per la erogazione del contributo straordinario in favore di chi ha subito gravi danni durante l’incidente ferroviario. La commissione sara’ composta da rappresentanti ministeriali, funzionari della Presidenza del Consiglio e da due sindaci del territorio. L’assemblea ha fatto propria la proposta del vicesindaco di Triggiano Daniele Volpe che ha indicato in rappresentanza degli enti locali il sindaco di Andria, Nicola Giorgino e il sindaco di Corato, Massimo Mazzilli. 

Annunci