Lavoro e Concorsi, da Sandro Cataldo le migliori opportunità

Ho sempre pensato che Sandro Cataldo, consorte della nostra Anita Maurodinoia, e’ una sorta di mecenate benefattore. E andrebbe preso in seria considerazione per la sua intensa attivita’ in favore del prossimo. Per questo andrebbe anche protetto sotto l’egida dell’Unesco, quale bene materiale (in carne e ossa) del patrimonio mondiale dell’umanita’, e magari tra duecento anni, guadagnarsi con dignita’ un posto in piu’ nel mausoleo di Lenin a Mosca. Un bene che va preservato, soprattutto di questi tempi per l’opera meritoria che nel suo piccolo riesce a svolgere molto dignitosamente e soprattutto in maniera gratuita. Ama il prossimo tuo come te stesso. Non e’ un semplice comandamento ma una missione sociale da compiere e che Sandrino svolge con caparbieta’ e capacita’ non comuni. Da qualche settimana a questa parte, in cronometrica concomitanza con la discesa in campo del giovane Adolf, Cataldo ha pensato bene di rilanciare e condividere sulla sua pagina facebook una serie interminabile di proposte di lavoro. Si tratta di concorsi, di prospettive di assunzioni nel corso degli anni nei settori piu’ disparati, dalle forze armate ai supermercati, dai vigili del fuoco agli infermieri, dalle compagnie aeree all’Anas. Ce n’e’ davvero per tutti in questa bacheca che possiamo considerare come uno stadio evoluto dello sportello “Informagiovani” del web. Ma cio’ che sorprende e’ anche la completezza della parte informativa che riguarda ad esempio l’Inps, con le pratiche per l’indennita’ di disoccupazione, e altre notizie di grande utilita’ per tutti coloro che sono alla ricerca di un posto di lavoro. A conti fatti non c’e’ nulla di inventato, poiche’ trattasi di semplice attivita’ divulgativa che puo’ trovare migliore veicolazione in concomitanza con la scadenza elettorale. E’ ovvio che i due aspetti, le urne da una parte e il posto di lavoro dall’altro, non hanno collegamenti in comune. Sono perfettamente separati e Sandrino e’ consapevole che una commistione tra le due cose potrebbe creare sospetti oltre che generare illusioni nei piu’ giovani. E’ altrettanto ovvio che lo sportello-bacheca di Cataldo potrebbe avere un maggior senso se si concretizzasse nel passaggio diretto presso il proprio studio che diventerebbe una sorta di collettore nel quale far confluire opportunita’, secondo la regola delle “convergenze parallele”, ma sarebbe oltretutto nelle condizioni ottimali per offrire consulenza gratuita sulle jobs opportunities. Facendo un po’ i conti ci sarebbero qualcosa come due o tremila posti di lavoro nelle prospettive delle aziende e dei gruppi internazionali elencati. E Cataldo ha mostrato passione e dedizione per mettere in piedi questa grande vetrina espositiva di lavoro & concorsi. In fondo quando si fa politica al servizio degli altri, almeno per una volta non e’ un concetto astratto, siam portati a credere che questa e’ la strada per incamminarsi lungo il sentiero della beatificazione. Il centrosinistra di Adolfo Schiraldi ha pensato di inquadrare correttamente i termini della questione, poiche’ la gente, oggi come oggi, ti chiede cose concrete. E quella di Sandro Cataldo e’ un’iniziativa concreta davvero encomiabile e di particolare utilita’ sociale. Le parole, tutti noi sappiamo, se le porta via il vento, ma i fatti, quelli si’ che rimangono. E ci sono tutti. A dire il vero, quando abbiamo appreso la notizia e constatato con i nostri occhi, siamo stati costretti a ricorrere ai kleenex per asciugarci salatissime lacrime di commozione. Ripetiamo a tutto tondo che l’iniziativa e’ lodevole perche’ portatrice di una idea sana e coraggiosa di politica, per la gente e con la gente. Quasi quasi Adolf mi ha convinto, mi rimetto l’anello al naso e vado a fare una  passeggiata !

Annunci