Ospedali, il Comitato cittadino promuove la petizione popolare e chiede al sindaco la presentazione dell’emendamento “Fallacara” in Commissione Sanita’ 

All’indomani delle audizioni tenutesi presso la terza commissione regionale della sanita’ e alla luce di quanto emerso nel corso dell’incontro svoltosi tra i rappresentanti dei sindaci  Anci e il governatore della Regione Puglia, Michele Emiliano, il Comitato cittadino “Noi Ci Siamo” confermando la propria contrarieta’ all’impianto complessivo attraverso il quale si articola in maniera indefinita il Piano di riordino ospedaliero,  nel sottolineare ancora una volta forti perplessita’ in merito al futuro dell’Ospedale Fallacara, ritiene prioritario che il sindaco di Triggiano, Vincenzo Denicolo’, a nome del Consiglio Comunale e della cittadinanza intera, si faccia carico della presentazione urgente  di una proposta di modifica del Piano, con esplicito riferimento all’assetto dei reparti ospedalieri del nosocomio triggianese, sotto forma di emendamento da depositare in terza commissione entro il 30 marzo prossimo, attraverso il quale si proponga la conferma  dell’attuale organizzazione dei reparti, nonche’ del numero dei posti letto destinati alle varie discipline. 

Il Comitato ritiene che tale atto,  da trasferire all’esame della Giunta Regionale e al successivo parere consultivo dell’Assemblea regionale,  costituisca un passaggio essenziale e dovuto nel ribadire con ulteriore determinazione la ferma opposizione del Comune di Triggiano al ridimensionamento del Fallacara. 

Il Comitato “Noi Ci Siamo” nel rivolgere con fermezza l’appello a tutte le forze politiche, alle associazioni e ai movimenti civici, promuove a partire dalla prossima settimana una raccolta firme nell’ambito della petizione popolare contro la chiusura dell’Ospedale cittadino. 

Annunci